Le attività dell'asilo

Pubblicato: Giovedì, 12 Gennaio 2017 18:16

Le attività
L'asilo Infantile Fausto Fumi si è sempre qualificato come un’ istituzione scolastica di ispirazione cattolica, ponendo al centro il bambino e i suoi bisogni, con lo scopo di fargli vivere esperienze ricche di senso e di significato, esempi di uno stile comunitario impostato sulla coerenza, sulla fiducia in sè e sull'altro e sull'amore. In questa ottica nasce il Servizio Educativo Unificato, che può assumere un valore e un significato importanti per l'intera comunità poliziana, non solo come conservazione di un patrimonio, ma soprattutto come riscoperta e valorizzazione delle tradizioni, in una realtà territoriale sottoposta a rapidi mutamenti sociali.


Si esplica su due coordinate principali: spazio e tempo
Spazio: gli ambienti sono strutturati in modo da favorire i vari tipi di gioco (libero, strutturato, di esercizio, euristico, simbolico). I materiali sono sicuri e a norma di legge. Oltre alle aule di sezione e accoglienza i bambini possono usufruire di un laboratorio per le attività grafico-espressive e della palestra. Tempo: il tempo di permanenza è suddiviso in scansioni, che creino una routine, affinchè i bambini possano avere la possibilità di formarsi aspettative su quello che succede.

Il ruolo dell'educatore
L’educatore è prima di tutto un punto di riferimento affettivo per il bambino, nonchè regista delle varie attività proposte al bambino e attento osservatore. La sicurezza affettiva è infatti la base di un armonico sviluppo cognitivo. È allo stesso tempo un punto di riferimento importante per la famiglia, con la quale mantiene un rapporto di fiducia e promuove la partecipazione alla vita dell’asilo. Il gruppo educatori lavora in collegialità alla programmazione didattico-educativa, al fine di garantire la centralità di ogni bambino e la continuità educativa stessa.

La partecipazione della famiglia
La famiglia vive insieme al bambino l’ingresso di quest’ultimo nella vita di comunità con l’inserimento; la raccolta delle informazioni importanti e generali sulle abitudini del bambino è la fase iniziale di un percorso di educazione condivisa, basata su una relazione di fiducia. Fin dall’inizio dell’anno i genitori saranno coinvolti nella partecipazione di riunioni tematiche, laboratori, colloqui individuali, feste.

Ambientamento e ingresso all'Asilo
Che cosa è l’ambientamento? E' il primo contatto che il bambino e il genitore hanno con l’asilo: insieme eplorano l’ambiente, conoscono le educatrici e gli altri bambini.
A cosa serve? L’ambientamento serve per permettere al bambino di adattarsi gradualmente alla nuova situazione. È un momento fondamentale, affinchè il distacco del bambino dal genitore avvenga in modo naturale; inoltre la presenza del genitore rassicura il bambino, che prende pian piano confidenza con il nuovo ambiente e i nuovi amici. Se il genitore si mostrerà entusiasta e sicuro di questo nuovo “mondo”, per il bambino sarà tutto più facile.
Quanto dura? È un momento personale, perciò tempi e modi possono variare, su indicazione delle educatrici, in funzione delle caratteristiche e necessità personali di ciascun bambino.